JOB
Home Su GAY JOB

 

Nasce a Magnano (Udine) nel 1950. Giovanissimo si trasferisce a Chiavari dove frequenta l'Istituto Statale d'Arte e dove attualmente vive e lavora. Diplomatosi presso il Magistero di Grafica di Urbino si occu­pa di grafica pubblicitaria a Firenze.

Nel 1975 apre la Stamperia d'Arte in Chiavari e nel 1980 promuove con altri artisti la fondazione del Consorzio Artigiano Ligure Artistico C.A.L.A. Fieschi a Sestri Levante.

Fino a metā degli anni `80 si occupa fondamentalmente di grafica che porta ad altissimi livelli tecnici. Di questo periodo č la realizzazione del poema surreale Se ghe vedde, se ghe sente (1979-1982) che espo­ne in diverse sedi.

Ancora attenta al linguaggio dell'incisione ma giā protesa verso nuove forme espressive č la Via Crucis, una installazione composta da gran­di calcografie e una scultura del Cristo deposto esposta a cura di Viana Conti (Chiavari, Pinacoteca di Palazzo Rocca, 1985), in cui la storia dell'arte convive con immagini della contemporaneitā. Esprime la sua forte sensibilitā religiosa quando aderisce al gruppo Arte Redenta (Bologna, 1986), nella creazione delle vetrate per la chiesa di S. Pier di Canne di Chiavari (1995-1999), nelle tele presenti nella chiesa abba­ziale di N.S. della Misericordia di Carasco (1998), con la partecipa­zione alla mostra Via Crucis 2000 presentata a cura di Franco Ragazzi nel Museo di S. Agostino a Genova in occasione dell'Anno Santo, con la realizzazione della pala della Madonna della Ciliegia e Angeli nella Cappella del Ponte Vecchio di Carasco (2002) e delle pitture murali delle Storie della Vergine nella chiesa di S. Maria Assunta di Sopralacroce (Borzonasca), in corso di esecuzione.

Dal 1975 partecipa a rassegne collettive in Italia e all'estero e tiene numerose mostre personali in cui svolge un suo particolare percorso indagando nella memoria dell'arte: dai muri affrescati e deturpati di Visibile apparente, a cura di Sandro Ricaldone (Chiavari, 1988), Il fre­sco ingannato (Chiavari, 1991) e Mito, graffiti e calce, a cura di Marisa Vescovo (Galleria Orti Sauli, Genova, 1991), alle carte restau­rate e nuovamente deturpate di Attacco al Museo, curata da Rossana Bossaglia nel Palazzo Ducale di Genova (1994), fino alla Stanza di Diomede, una installazione di pittura, musica e scultura allestita nel Museo di Villa Croce a cura di Sandra Solimano (1995).

Il lavoro di un ventennio nel 1996 diventa oggetto della mostra anto­logica Il segno e il tempo. Opere 1975-1995 curata da Franco Ragazzi nell'antico Convento delle Clarisse di Chiavari. Dopo un decennio di "monumenti alla memoria dell'arte" l'artista ne prende apparentemen­te congedo con la personale Tentativi di Restauro curata da Viana Conti (Genova, 1997). Non a caso da questo momento inizia ad esplo­rare terreni inconsueti rivolgendo la propria attenzione verso la natura e la pittura di paesaggio che presenta nella personale Out plain-air, a cura di Maura Job (Galleria Cristina Busi, Chiavari, 2001).

Partecipa, fra le altre, alle mostre Delle magie e dei miti curata da Franco Ragazzi (Palazzo Ducale, Genova, 1999); Angeli & Angeli, a cura di Luciano Caprile (Chiavari, 2000), Brera in Corea (Seoul, 2000); Expo Arte (Bari, 2001); 1950-2000 Arte genovese e ligure dalle collezioni del Museo d'arte contemporanea di Villa Croce, a cura di Guido Giubbini e Sandra Solimano (Genova, 2001).

Giovanni Job, pubblica il volume La Ŧbiblia pauperumŧ di Giovanni Job. Vetrate di San Pier di Canne di Carlo Chenis, segretario della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa.

Dal 1990 Job č docente di tecniche dell'incisione nelle Accademie di Belle Arti di Roma, Lecce, Napoli, Venezia, attualmente insegna all'Accademia di Brera a Milano.

Sue opere si trovano in numerose collezioni private e in Musei e Istituzioni pubbliche fra le quali il Gabinetto Stampe Antiche e Moderne del Comune di Bagnacavallo, la Quadreria della Societā Economica di Chiavari, il Museo d'Arte Contemporanea di Villa Croce di Genova, il Museo Diocesano d'Arte Sacra di Genova, le Civiche Raccolte d'Arte del Castello Sforzesco di Milano, il Museo d'Arte Contemporanea di Saarijārven in Finlandia.

Vetrate di chiesa di Giovanni Job di Elena Bono

 

Tutto il materiale in questo sito č copyright 2000-2003 "paolis2000".
Il nome di questo sito "www.castello-di-carro.it" č registrato ad uso esclusivo di "paolis2000". E' vietata la riproduzione anche parziale.