H o m e

















    2,6 Mb







EffeDiX 2012 per Win 7 (32 e 64 bit), Win Vista, Win XP (con Framework .NET)

Versione freeware gratuita - Copyright (c) 2008-2012 Paolo Lazzarini

La versione 2012 di EffeDiX consente di tracciare un'ampia gamma di oggetti grafici: grafici di funzioni, grafici di successioni, grafici di funzioni definite a tratti, grafico della derivata prima e seconda, curve parametriche, curve polari, curve spline, grafici a dispersione, curve di regressione, campi vettoriali, curve integrali, plurirettangoli (relativi a somme di Riemann), orbite discrete 1D (diagrammi a ragnatela), orbite discrete 2D, diagramma delle orbite (diagramma di biforcazione). Sono inoltre presenti svariate opzioni per tracciare: punti, intorni, segmenti, vettori, rette, poligoni, circonferenze, ellissi, parabole, iperboli, semipiani.

La qualità degli oggetti grafici è notevole essendo supportato l'antialiasing per tutti gli oggetti grafici e il rendering 3D per i grafici di funzione.

Il programma è stato progettato per essere utilizzato nel modo più semplice ed intuitivo e fornisce tutti gli strumenti di base per studiare un grafico; potrete operare traslazioni, compressioni, dilatazioni, zoomate utilizzando il mouse o facendo clic su dei pulsanti.

Una caratteristica del programma, che lo distingue da ambienti simili, consiste nella possibilità di animare lo scorrimento continuo del grafico di una funzione verso destra o verso sinistra; in ogni frame dell'animazione il grafico viene tracciato, se possibile, tra il suo minimo e il suo massimo: in tal modo potrete osservare in modo continuo la sua evoluzione. EffeDiX vi consente inoltre di studiare delle famiglie parametriche di funzioni utilizzando per ciascun parametro una slider bar; potrete anche animare un grafico facendo variare con continuità un parametro.

Tutti gli oggetti grafici di EffeDiX possono essere definiti utilizzando parametri; ad esempio potrete inserire il punto di coordinate (COSt, SINt) avendo dichiarato il parametro t che varia nell'intervallo [-2PI, PI]. EffeDiX creerà una slider bar che vi consentirà di pilotare il punto facendo variare t oppure di animare il moto del punto facendo variare in modo automatico il parametro t.

Nel sito di EffeDiX trovate alcuni video che mostrano le potenzialità del programma.

Se il sistema operativo è Windows 7 o Windows Vista potrete sfruttare le potenzialità grafiche di questi ambienti. Se il sistema operativo è Windows XP dovete prima installare il Framework .NET (circa 200 Mb), scaricandolo direttamente, e gratuitamente, dal sito di Microsoft.

   67 Mb


StarLogo TNG per Windows e Mac

L'ultimo nato dei linguaggi Logo è StarLogo TNG, un vero e proprio gioiello didattico sviluppato presso il Massachusetts Institute of Technology nell'ambito del TEP (Teacher Education Program) e distribuito come software di pubblico dominio, liberamente scaricabile all'indirizzo http://education.mit.edu/starlogo-tng (si tratta di una preview ma è annunciata una prima versione beta). StarLogo TNG presenta, rispetto alle versioni tradizionali del LOGO, delle caratteristiche realmente innovative:
  • Una grafica 3D di tipo virtual reality. Possiamo metterci al posto della tartaruga, vedere attraverso i suoi occhi ed esplorare l'ambiente; se preferiamo, possiamo scegliere una veduta "aerea" del terreno. L'ambiente, cioè il mondo della tartaruga, o meglio delle tartarughe, può essere facilmente strutturato con mura, costruzioni, colline, crateri, ecc. grazie ad un editor di "terreno".

  • La gestione parallela di una moltitudine di agenti (anziché di un'unica tartaruga).

  • La programmazione con i "blocchetti". Questo è l'aspetto più rilevante sul piano didattico che fa di StarLogo TNG un ambiente veramente straordinario: ad ogni comando corrisponde un blocchetto (trascinabile) e i blocchetti si possono connettere, come in un puzzle, solo se la sintassi lo consente. Ai comandi che richiedono uno o più dati in input corrispondono dei blocchetti che hanno delle "porte" per consentire l'entrata dei dati. Programmare diventa un gioco perché scompaiono le difficoltà di sintassi.

Va detto che mentre i LOGO tradizionali sono sostanzialmente linguaggi di programmazione orientati alla geometria, cioè si pilota la tartaruga per tracciare figure, StarLogo è invece progettato per simulare sistemi complessi in cui decine (o centinaia o migliaia) di tartarughe eseguono in parallelo dei comandi, interagiscono tra di loro e interagiscono con l'ambiente in cui si muovono.

Per una semplice e chiara introduzione alle caratteristiche del linguaggio vedere il sito Primi passi con StarLogo TNG.



   6,6 Mb




Opero 1.0 per Windows

Opero - Copyright (c) 2002 Garamond Srl.

Opero è un ambiente informatico rivolto agli ultimi anni della scuola elementare e alla scuola media.

Con Opero si possono affrontare in modo graduale molti argomenti centrali dell'aritmetica di base: nozione di frazione, rappresentazione di frazioni, frazioni equivalenti, semplificazione di una frazione, riduzione ai minimi termini, numeri primi, scomposizione in fattori primi, MCD, mcm, riduzione a denominatore comune, operazioni con le frazioni, confronto e ordinamento di frazioni, valore decimale di una frazione, numeri periodici.

Una schermata di Opero Opero mette a disposizione dei ragazzi un micromondo informatico in cui possono apprendere nozioni e concetti in modo intuitivo, mentre operano. L'apprendimento avviene attraverso la modellizzazione concreta e la sperimentazione, non in modo meccanico o mnemonico. Tutte le operazioni su materiali che sono tradizionalmente proposte per introdurre e fissare il concetto di frazione, ad esempio operare su striscioline di carta o dividere e colorare figure geometriche, possono, grazie ad una grafica sofisticata, essere facilmente simulate con Opero che fornisce agli allievi un laboratorio virtuale incredibilmente ricco di esperienze manipolative.

Opero non è una semplice presentazione ipertestuale delle nozioni sulle frazioni, è un vero ambiente operativo la cui impostazione didattica è la stessa che sta alla base di altri micromondi cognitivi rivolti all'insegnamento della matematica come Cabri, Logo, G-Mondo.

Una schermata di Opero Opero è dotato di un guida in linea ipertestuale che fornisce agli allievi tutte le informazioni necessarie sia all'uso dell'ambiente sia alla comprensione delle nozioni di carattere aritmetico. E' inoltre corredato di un manuale con figure ed esempi (che ripropone in forma più ampia il contenuto della guida in linea) e di schede operative.

Le 97 schede operative costituiscono un eserciziario organico sull'argomento e sono graduate per difficoltà rivolgendosi sia ai ragazzini degli ultimi anni della scuola elementare sia ai ragazzi della scuola media. Tutte le schede prevedono che si operi direttamente al computer singolarmente o a piccoli gruppi.

Gli esercizi che possono essere proposti con Opero sono naturalmente innumerevoli, trattandosi di un ambiente aperto. Opero consente all'insegnante di creare (e salvare) dei propri esercizi calibrati sulla classe e finalizzati al recupero o all'approfondimento.

Una schermata di Opero Opero è infine uno strumento che può essere utilizzato frontalmente dall'insegnante nel corso della lezione, potenziando enormemente le possibilità di esemplificazione grafica (si suppone, in questo caso, che l'insegnante operi in un'aula multimediale dotata di proiettore).

La versione demo di Opero, che ha tutte le funzionalità della versione commerciale, non può essere utilizzata presso laboratori scolastici o per attività didattiche ma solo a scopo valutativo.




   2,4 Mb




G-Mondo 1.0 per Windows

G-Mondo - Copyright (c) 2001 Rcs Scuola. G-Mondo è un ambiente cartesiano per la sperimentazione geometrica, è un micromondo per lo studio delle trasformazioni geometriche.

G-Mondo si rivolge alla scuola media e alla scuola superiore.

Con G-Mondo possiamo inserire nel piano cartesiano una o più figure ed agire indipendentemente su di esse con un'ampia gamma di trasformazioni. Le figure su cui si opera sono punti, segmenti, poligoni fino a 20 lati o circonferenze. Una figura può essere inserita in vari modi: mediante coordinate, da menu, da file, come replica di una figura esistente o facendo clic col mouse su punti già esistenti nel piano.

Con G-Mondo si può agire sulle figure in molti modi: potremo traslarle, ruotarle, simmetrizzarle; potremo operare ingrandimenti e riduzioni in scala; potremo deformare le figure stirandole o comprimendole; potremo trasformarle per affinità. Potremo comporre più trasformazioni e animare una sequenza di trasformazioni. Potremo infine agire sui singoli vertici di un poligono.

Una caratteristica notevole sono le macro che possono essere create in modo molto semplice mentre si opera (ma possono anche essere successivamente modificate, grazie ad un editor di macro) e che consentono la realizzazione di complesse animazioni geometriche.

La versione demo di G-Mondo ha tutte le funzionalità della versione commerciale salvo scadere 40 giorni dopo la data di installazione. E' corredata di esempi e di un'ampia documentazione in linea. La versione demo è riservata ai docenti al solo scopo valutativo e non può essere utilizzata per attività didattiche. Scaricando la versione demo accettate questa limitazione al suo utilizzo.




   5,8 Mb




Derive 6 per Windows

derive.gif - 6802 Bytes Derive è il sistema per il calcolo simbolico (Computer Algebra System) più diffuso nella scuola superiore ed è probabilmente il più semplice da utilizzare. DERIVE semplifica, sviluppa e fattorizza espressioni. Risolve, quando possibile, equazioni, disequazioni e sistemi di equazioni algebriche (ora anche sistemi non lineari), fornendo soluzioni reali e complesse (simboliche o approssimate). Consente di calcolare limiti e serie, di derivare e integrare, di operare con vettori e matrici. Consente di creare grafici 2D e 3D (le superfici possono essere ruotate nello spazio in tempo reale). I nuovi fogli di lavoro consentono una maggiore interattività delle versioni precedenti. Una caratteristica veramente importante sul piano didattico sono le slider bar che permettono di animare grafici 2D o 3D dipendenti da uno o più parametri. La versione Demo ha tutte le funzionalità di quella commerciale e può essere utilizzata per 30 giorni.

Per attività didattiche con Derive:

Le trasformazioni lineari con Derive

Problema di dadi #1

Problema di dadi #2

Variabili casuali

Valor medio di una variabile casuale

Problema di carte #1

Funzioni definite a tratti

Audio-video sull'uso di Derive

Per la commercializzazione in Italia

http://www.campustore.it



   1,1 Mb




Poly per Macintosh e Windows

poly.gif - 1314 BytesPoly è un programma shareware di grande semplicità ed efficacia didattica, sviluppato da Pedagoguery Software Inc. Con Poly potete ottenere immagini 3D, di tipo fotorealistico, di una grande gamma di solidi (poliedri regolari ed archimedei, prismi ed antiprismi, solidi di Johnson, deltaedri, solidi catalani, dipiramidi e trapezoedri, sfere e cupole geodetiche). Le immagini sono interattive nel senso che potete muovere i solidi nello spazio mediante il mouse; potete inoltre ottenere lo sviluppo nel piano di ciascun solido e "animare" tale sviluppo in modo tale che, deformandosi nello spazio, venga gradualmente a formare la figura tridimensionale. Per ogni solido infine si può ottenere il diagramma di Schlegel. La versione demo ha tutte le funzionalità di quella commerciale e può essere utilizzata per 30 giorni. Per ulteriori informazioni vedere il sito ufficiale http://www.peda.com dove trovate anche altro software di tipo matematico.




   2,2 Mb




DirectMath per Windows e Mac

DirectMath, Copyright (c) Joe Gregg. DirectMath è un word processor matematico che vi consente di creare, modificare e stampare formule matematiche di qualsiasi complessità oltre che testo ordinario. Si tratta di un programma shareware: fino a quanto non acquisterete il codice di attivazione non potrete salvare i documenti creati con DirectMath. DirectMath può essere anche utilizzato come interfaccia (front end) per Mathematica. Un aspetto interessante, per chi deve pubblicare formule sul web, è la possibilità di generare automaticamente codice HTML. E' disponibile una versione per Macintosh.



   8 Mb




MathType per Windows

mathtype.jpg - 9341 Bytes Copyright © 1996-2003 Design Science. MathType è un editor matematico professionale, probabilmente il più potente e versatile tra quelli disponibili sul mercato. E' perfettamente integrabile con Word di Microsoft e vi consente di inserire nei vostri testi qualsiasi tipo di notazione matematica: frazioni, castelli di frazioni, esponenti, indici, ogni tipo di parentesi, simbolismo algebrico, analitico, insiemistico, logico, vettoriale, matriciale, geometrico, ecc. Tra gli aspetti decisivi la grande possibilità di personalizzare l'uso della tastiera e di creare pulsanti funzionali al tipo di notazione che dovete inserire. Una volta personalizzato l'ambiente, l'inserimento di simbolismo diventa velocissimo. Naturalmente MathType è in grado di generare automaticamente codice HTML per il web. La versione demo è disponibile per 30 giorni senza alcuna limitazione rispetto alla versione commerciale; dispone inoltre della completa manualistica in lingua inglese. Per saperne di più fare riferimento al sito http://www.dessci.com/en/ (in inglese).



  387 Kb




LogoIt ver. 6.4it (MSWLogo in italiano) per Windows

LogoIt: Copyright © 1999 PaspalSoft per la versione italiana. MSWLogo: Copyright © 1993-1997 George Mills. UCBLogo: Copyright © 1989 The Regents of the University of California.

Si tratta della versione 6.4 di MSWLogo, completamente tradotta in italiano a cura del prof. Paolo Passaro che ha ricompilato il codice sorgente in C++ della versione americana.

La versione originale è liberamente distribuibile (Free Software) rispettando il Copyright (leggere la relativa licenza d'uso).

La versione italiana può circolare liberamente nel rispetto dei relativi Copyright.

Per installare il programma creare la cartella LogoIt e copiarvi tutti i file del pacchetto LogoIt.zip. Il programma si avvia con un doppio clic su logoit.exe.

E' inoltre possibile scaricare la libreria di comandi non primitivi (24 K). Per installare la libreria creare una sottocartella Libreria della cartella LogoIt e copiarvi tutti i file del pacchetto LogoIt_Libreria.zip.

Nell'help della versione italiana si trova solo l'elenco dei comandi tradotti in italiano. Per una guida completa vedi la versione in lingua inglese oppure http://users.iol.it/prof.lazzarini/mswlogo

Altri materiali interessanti sono reperibili all'indirizzo http://web.tiscali.it/mswlogo/

Nel sito http://www.scamat.it/pagine/logoit.htm del prof. Matteo Scapellato trovate una guida operativa a LogoIt rivolta agli insegnanti di scuola media ed elementare.



  105 Mb




MuPad per Windows, Mac, Linux

MuPad (© SciFace Software) è un sistema per il calcolo algebrico simbolico sviluppato presso l'università di Paderborn (Germany) dal MuPad team coordinato dal prof. B. Fuchssteiner. Appartiene alla famiglia dei sistemi CAS (Computer Algebra System) quali Mathematica, Maple, Derive. MuPad dispone di costrutti interattivi per il calcolo algebrico, l'analisi, l'algebra lineare, la teoria dei numeri, la teoria dei grafi, la grafica 2D e 3D. Dispone inoltre di un flessibile linguaggio di programmazione che supporta la programmazione parallela. Il pacchetto è corredato di un ampio manuale in linea (naturalmente in inglese). La versione demo ha tutte le funzionalità di quella commerciale salvo scadere dopo 30 giorni. Per saperne di più fare riferimento al sito MuPad Home page (in inglese).



   10 Mb




StarLogo per Windows, Macintosh, Unix

bees.gif - 13252 Bytes StarLogo è una versione specializzata del Logo sviluppata presso il Media Laboratory del Massachusetts Institute of Technology (MIT). E' una versione di pubblico dominio che potete utilizzare liberamente anche per attività didattiche. Per poterla scaricare, con la relativa documentazione (in inglese), vi si chiede soltanto di compilare un modulo.
StarLogo è un ambiente programmabile per l'esplorazione dei sistemi decentralizzati, sistemi che sono organizzati senza un organizzatore, coordinati senza un coordinatore. Con StarLogo, potete modellizzare (e comprendere) molti fenomeni, dal volo di una moltitudine di uccelli, al formarsi di code nel traffico, al comportamento di una colonia di termiti, fino a simulare certi aspetti delle economie di mercato. Nei sistemi decentralizzati possono emergere strutture ordinate senza che esista un controllo gerarchico. Sempre più i ricercatori stanno scegliendo modelli decentralizzati nella progettazione di nuove tecnologie e nella formulazione di teorie che spiegano il funzionamento di sistemi complessi. Ma molti continuano a resistere a queste idee, ipotizzando il controllo centralizzato dove in realtà non esiste, ad esempio supponendo (in modo errato) che il volo organizzato di una moltitudine di uccelli abbia un leader. StarLogo è destinato ad aiutare gli allievi (così come i ricercatori) a sviluppare un nuovo modo di pensare circa i sistemi decentralizzati. StarLogo è una versione specializzata del tradizionale linguaggio Logo. Con le versioni tradizionali condivide l'idea di poter creare delle strutture dando dei comandi a una tartaruga grafica che può muoversi sullo schermo del computer. StarLogo tuttavia estende questa idea permettendo la gestione e la programmazione parallela di migliaia di tartarughe grafiche. Inoltre StarLogo rende il mondo delle tartarughe informaticamente attivo: potete scrivere programmi in cui le tartarughe interagiscono con l'ambiente. Per esempio potete programmare le tartarughe in modo che "fiutino" il mondo che le circonda e cambino i loro comportamenti in base alla loro percezione. StarLogo è particolarmente adatto per i progetti di vita artificiale. Per saperne di più visitate il sito ufficiale di StarLogo (in inglese).



   3,9 Mb




Cabri II Plus per Windows e Mac

cabri2plus.gif - 9048 Bytes Cabri Géomètre® II Plus - Il quaderno interattivo di geometria, di Jean Marie Laborde e Franck Bellemain. Cabri è un ambiente di grande valore formativo ormai diffuso in tutto il mondo. Scopo dell'ambiente è quello di realizzare costruzioni geometriche nel piano a partire da alcuni oggetti base come punti, rette, circonferenze, ecc. e da alcune costruzioni base come punto medio, retta perpendicolare, retta parallela, ecc. Le costruzioni ottenute sono di tipo dinamico perchè si può agire su di esse trascinando col mouse gli oggetti liberi. L'aspetto essenziale è che le trasformazioni di una figura conservano le relazioni che si sono impostate (ad esempio rette parallele rimangono parallele, i punti medi rimangono tali, ecc.).

Per saperne di più visitate il sito ufficiale di Cabri Géomètre.

Per gallerie di figure interattive visitate Geometria dinamica con Cabri Java oppure Progetto Cabri Java

Per la commercializzazione in Italia http://www.campustore.it



   20 Mb




Cabri 3D per Windows e Mac

cabri3d.gif - 5871 BytesLa stessa impostazione della versione planare di Cabri applicata alle costruzioni nello spazio. Un formidabile ambiente di sperimentazione geometrica.

Gallerie di figure interattive realizzate con cabri 3D:

http://www.matematica.it/tomasi/figure3d

http://users.libero.it/prof.lazzarini/Cabri3D

Per la commercializzazione in Italia:

http://www.campustore.it



   8 Mb




POV-Ray™ 3.5 per Windows, Macintosh, Linux

povray1.jpg - 9179 Bytes Pow-Ray è uno dei motori per il raytracing più potenti tra quelli disponibili ed è un programma gratuito. Il raytracer POV-Ray™ (Persistence of Vision™ ) rappresenta l'evoluzione del programma DKBTrace 2.12 (scritto da David K. Buck e Aaron A. Collins) ed è stato realizzato da un gruppo di sviluppatori americani, chiamato POV-Team™. Il quartier generale del POV-Team™ si trova nel forum POVRAY su CompuServe. povray.jpg - 7723 Bytes Con POV-Ray potete creare delle immagini 3D, geometriche e non geometriche, di tipo fotorealistico e di altissima qualità come quelle che vedete qui a fianco. Le immagini, o scene, sono costituite da un insieme di oggetti, da una o più sorgenti luminose, dal punto di osservazione e da eventuali effetti speciali. L'aspetto interessante sul piano didattico è che la costruzione dell'immagine si ottiene mediante un linguaggio di programmazione di tipo matematico basato sulla geometria analitica nello spazio.

POV-Ray dispone di primitive geometriche di base quali sfere, parallelepipedi, superfici quadriche, cilindri, coni, triangoli e piani e di primitive geometriche avanzate quali toroidi, superfici di Bezier, campi di quota (montagne), blob, quartiche, triangoli, testo, frattali, superellissoidi, superfici di rotazione, prismi, poligoni, solidi di rotazione. povray2.jpg - 6928 Bytes Le primitive geometriche possono essere facilmente combinate fra loro per formare oggetti più complessi mediante le procedure della Geometria Costruttiva Solida o booleana (CSG, Constructive Solid Geometry). POV-Ray supporta unione, intersezione, differenza, fusione (merge). Agli oggetti, inoltre, sono assegnati materiali chiamati texture (una texture descrive le proprietà di colore e di superficie di un oggetto).

Per saperne di più visitate il sito ufficiale di Pow-Ray http://www.povray.org (in inglese). E' inoltre disponibile la traduzione in italiano dell'ampio manuale d'uso, a cura del gruppo di lavoro "POV.it". Una bella galleria di immagini con relativo codice la trovate presso il sito http://www.f-lohmueller.de/pov_tut/pov__eng.htm




   1.4 MB




Msw Logo, ver. 6.5 per Windows

mswlogo.jpg - 16801 Bytes L'Msw-Logo è una delle migliori implementazioni del linguaggio Logo ed è stato sviluppato da Brian Harvey (California University, Berkeley) e da George Mills (Softronics Inc.). L'MSW-Logo dispone di una serie di comandi molto avanzati (tra cui svariate istruzioni di controllo come FOR, UNTIL, WHILE in genere non presenti nei linguaggi Logo) e di una interfaccia grafica comoda e semplice; è inoltre un software di pubblico dominio (freeware) e potete utilizzarlo liberamente. E' anche disponibile un'ampia guida in linea. Tutto in inglese. Nel sito della Softronics inc. trovate altre versioni del MswLogo per varie piattaforme e gli ultimi aggiornamenti. Per saperne di più sul Logo visitare il sito della Logo Foundation (in inglese). Per un'introduzione completa all'ambiente, in italiano, consultate la voce MSW Logo.



   2.17 Mb




The Geometer's Sketchpad per Windows

The Geometer's Sketchpad - Copyright © Key Curriculum Press. Si tratta di un ambiente potente e flessibile per lo studio dinamico della geometria, per molti versi simile a Cabri Géomètre. La versione demo è rivolta all'uso personale degli insegnanti e non può essere utilizzata presso laboratori scolastici; l'unica limitazione della versione demo consiste nel non poter salvare o stampare files. Per saperne di più visitate il sito ufficiale http://www.dynamicgeometry.com (in inglese).



   800 Kb




Dr. Geo per Linux

drgeo.gif - 21414 Bytes Dr. Geo è un software per lo studio dinamico della geometria euclidea con il quale è possibile creare figure geometriche e manipolarle interattivamente rispettando i vincoli geometrici con cui sono state costruite. Dr. Geo è particolarmente adatto come ausilio per la didattica della geometria nel ciclo primario e secondario. Dr. Geo è caratterizzato da alcune funzionalità innovative come la presenza, al suo interno, dell'interprete Guile e del linguaggio di alto livello Scheme. Entrambi gli ambienti di programmazione possono interagire con il motore geometrico di Dr. Geo creando interessanti aperture pedagogiche.

Il prof. Andrea Centomo ha prodotto molto pregevole materiale sull'uso didattico di Dr. Geo: trovi i link nel sito di riferimento.



  197 Kb




NonEuclid (versione in Java) per Windows, Macintosh, Unix, Linux

noneuclid.gif - 8883 Bytes NonEuclid - Copyright © Joel Castellanos, 1994-2002. Non Euclid è stato sviluppato presso la Rice University da Joel Castellanos. Non si tratta di una versione demo ma di freeware liberamente utilizzabile. NonEuclid è un ambiente che simula il modello di Poincaré del piano iperbolico. Con NonEuclid si possono tracciare nel piano iperbolico segmenti, rette, triangoli, poligoni, circonferenze ecc. e si può studiarne le proprietà. La geometria iperbolica rappresenta uno dei due rami possibili della geometria non euclidea (l'altro ramo è quello della geometria ellittica) ed è alla base della teoria della relatività generale di Einstein e della teoria degli iperspazi curvi. NonEuclid è un ambiente di grande valore didattico. Per saperne di più visitate il sito ufficiale di NonEuclid (in inglese).

Il prof. Andrea Centomo ha curato la versione italiana di Non Euclid e della relativa documentazione.



  117 Kb




Paper-Folding-Fractals (versione in Java) per Windows, Macintosh, Unix, Linux

paperfolding.gif - 5659 Bytes Copyright © Joel Castellanos, 1996-1999. Paper Folding Fractals è un ambiente che consente di costruire in modo elementare delle strutture frattali simulando piegature successive di striscioline di carta. E' un ambiente didattico per introdurre semplicemente la nozione di frattale e le nozioni connesse come quella di costruzione ricorsiva. Si tratta di una versione freeware.



  5 Mb




Ultra Fractal per Windows

ultrafractal.jpg - 12080 Bytes Copyright © Frederik Slijkerman. Ultra Fractal è uno dei più noti programmi per creare ed esplorare frattali. Dispone di molte comode caratteristiche come la possibilità traslare, ruotare, deformare e zoomare sul frattale col semplice uso del mouse. Particolarmente utile l'history (cronologia) dei vari passaggi effettuati che consente di recuperare qualsiasi veduta del frattale precedentemente creata. E' possibile generare frattali a partire da formule predefinite o mediante formule definite dall'utente. L'ambiente è molto curato e dotato di sorprendenti potenzialità grafiche. La versione demo è completa ed utilizzabile per 30 giorni. Ampio e chiaro l'help in linea, in inglese naturalmente. Per saperne di più visitate il sito ufficiale di Ultra Fractal (in inglese).



  656 Kb




MatCos per Windows

matcos.jpg - 29812 Bytes Matcos è un linguaggio di programmazione, completamente in italiano, rivolto all'insegnamento-apprendimento della matematica dalla scuola media all'università. E' stato sviluppato presso il CIRD (Centro Interdipartimentale di Ricerca e Didattica) dell'Università degli Studi della Calabria.

MatCos oltre ai classici costrutti tipici dei più diffusi linguaggi di programmazione dispone di semplici e potenti istruzioni
  • di natura geometrica (nel piano cartesiano, euclideo, e nello spazio) per lavorare con punti, rette, linee, angoli, rotazioni, omotetie, ecc;
  • di natura aritmetico-analitica per studiare frazioni, funzioni, derivate, primitive, integrali, matrici, sistemi lineari ecc;
  • di natura statistico-probabilistica per lavorare con diagrammi, istogrammi, coefficienti binomiali, sqm, moda, mediana ecc.
Una delle caratteristiche di Matcos è l'esecuzione passo-passo che consente all'utente di eseguire e capire il funzionamento di ogni singola istruzione.

Nel sito http://cird.unical.it sono disponibili unità didattiche per ogni anno scolastico a partire dalla prima media, la versione demo di Matcos, così come applicazioni e sperimentazioni già effettuate o in corso. Per ulteriori informazioni scrivere a costabil@unical.it La versione demo, purtroppo, non consente di scrivere nuovi programmi ma solo di utilizzare programmi precostituiti.

Un'ampia presentazione di MatCos la trovate in un articolo di Francesco A. Costabile e Annarosa Serpe nel numero 7 della rivista Progetto Alice.


Ultimo aggiornamento gennaio 2012
p.lazzarini@tin.it