da "il Friuli del 16 febbraio 2001

Une vite in poesie

Cont i fats che a sucedin te vite di ogni d, ma ancje lis personis che nus stan dongje e i events de vite coletive. Al chel che fat par tancj agns, cun passion e pazienze, Rina Peressotti: e doprt il mie espressf che i lave mir, chel de poesie, par meti su la cjarte chel che i sucedeve ator. Cuss la so vite, fermade masse adorate tal 1988 (e veve nome 54 agns), e je come un cuadri fat di peraulis, une dongje di ch altre.

A plui di ds agns de s muart, la famee, l'om e i sie fs, a an decidt di public un libri cun lis poesiis, cuss di f cognossi a plui personis il cuadri che cheste femine nus lassat. Al saltt fr un volum di passe 300 pagjinis, che al ten dentri dut chel che Rina e vt scrit ma ancje tantis fotografiis de s famee, la storie de gjenelogjie familir dai Peressotti di Pagn, e articui di gjornl che a an fevelt di j. Le il libri al vl disi un pc jentr inte vite di chs personis che i son stadis dongje: al suct cun "Giancarlo" o "Teresa e Agnul", poesiis dedicadis a la nassite di un f o a lis gnocis di une sr. Ma ancje ae atualitt di chei agns, come la poesie dedicade a Aldo Moro, tal moment dal rapiment de bande des Brigadis Rossis. Opur, Rina e conte di un via a Rome o Medjogurie cui ams de parochie, dul che e jere unevore ative al pont di v colabort ae publicazione dal libri "Pagnacco, la gente di racconta". Il libri cun lis ss poesiis si intitule "Partint de Liule", cjapant il nom dal riul "Liule" e dai cjasai che i stan dongje, su la strade che e mene di Pagn a Colort. Lis poesis a son scritis par furlan, gjavant fr juste cualchidune dul che e doprat l'italian. Il lr valr al sta soredut inte documentazion di un percors di vite, no dome che individul ma ancje de comunitt, stant che daspes i episodis ogjet de poesie a jerin fats che rivuardavin la coletivitt.

Pagina principale