CMP E INSONNIA


L'insonnia consiste nella difficoltà di prendere sonno o sonno disturbato con la sensazione di sonno mancante. L'insonnia è un disturbo frequente dovuto a problemi organici o emotivi.
I problemi organici possono essere determinati da difficoltà digestive, con conseguente iperproduzione gastrica; disturbi legati allo stress (...sono talmente stanco che non ho nemmeno sonno).
Vi sono poi cause derivanti dall'avanzare dell'eta dove il sonno tende a diminuire e a divenire più frammentario; in questo caso però non porta modificazioni dello stato di benessere. Gran parte però della responsabilità di questo fenomeno, sempre più frequente nella vita moderna, è di origine psico-patologica.
La difficoltà di addormentarsi è di solito associata ad un disturbo emotivo (ansia e depressione). Il risveglio precoce mattutino è invece legato all'invecchiamento; può verificarsi uno stato emotivo provocato da rimorsi e sentimenti di autopunizioni che al mattino sono più esagerati.
L'insonnia può avere caratteri di vecchia data e non in relazione ad eventi recenti fisici o psichici, a seguito di dolore, ansia e accessi apprensivi.
La maggior parte dei casi che soffrono di questa sindrome hanno in ogni modo trovato scale graduali di giovamento, sottoponendosi ad applicazioni di magnetoterapia durante il riposo.
L'effetto principale del magnetismo nelle turbe depressive, è da identificarsi con ripristino della comunicabilità fra sistema nervoso centrale e attività organiche legate al metabolismo, con conseguente diminuzione della reattività ed eccitabilità periferica.
Sono consigliate applicazioni notturne di magnetoterapia con frequenze cicliche ad alta frequenza.

RITORNA IN TESTA

Home Page  |   Agenda