Logo di Ponte Nizza
Home
 
 

    

Fauna
Civetta Fringuello Gheppio Poiana Picchio Cuculo Ghiandaia Fagiano Gufo

Back 

  
 
LEPRE

Nome scientifico:
Lepus europaeus

La lepre comune Ŕ un animale di taglia media. La lunghezza del corpo va da 48 a 68 cm, la coda Ŕ lunga fino a 11 cm e il peso oscilla da 2,5 a 6,5 kg. Il pelame Ŕ di colore grigio-bruno tendente al rossoccio, mentre la coda Ŕ nera nella Foto: lepreparte superiore e, in corsa, Ŕ sempre mantenuta in posizione orizzontale. Il capo Ŕ allungato e ben distinto dal corpo, le orecchie sono molto lunghe (14 cm) e caratterizzate dalle estremitÓ nere, gli arti posteriori, nettamente pi¨ lunghi degli anteriori, le conferiscono una struttura particolarmente atta alla corsa e al salto.
Estremamente adattabile ad ambienti diversi, la lepre comune frequenta soprattutto zone aperte, i campi coltivati a erba medica intersecati da siepi e  nei boschi misti con folto sottobosco. Le tane sono generalmente semplici depressioni del terreno, ben riparate dalla vegetazione, che la lepre stessa determina e modella con il suo corpo. L'alimentazione consta essenzialmente di trifoglio e erba medica, ma vengono attaccate anche le radici e la corteccia degli alberi da frutto nei periodi nei quali c’Ŕ pi¨ scarsitÓ di cibo. La lepre, nel periodo della riproduzione, ha un comportamento spiccatamente territoriale, che determina violenti combattimenti tutti legati alla necessitÓ di "piacere" alla femmina. Queste esibizioni consistono in inseguimenti, salti acrobatici, atteggiamenti di minaccia reciproci, molto simili a quelli di due pugili sul ring. La gestazione della femmina dura 42-44 giorni e il numero di piccoli che vengono alla luce varia da 2 a 5. I neonati sono giÓ completamente ricoperti di pelo e hanno gli occhi aperti; essi nascono direttamente sul terreno e vengono quasi subito abbandonati a se stessi, tranne per brevi periodi in cui la madre li allatta.