Logo di Ponte Nizza
Home
 
 

    

Fauna
Formica rufa Faina Volpe Lepre Tasso Tasso Topo ragno Donnola Rana italica Scoiattolo

Back 

  
 
   RANA ITALICA

Nome scientifico:
Rana italica Dubois, 1985


La rana Italica detta anche rana appeninica Ŕ presente dalla Valle Staffora lungo tutto l'Appennino fino in Calabria, nel torrente Staffora non Ŕ difficile vederla, ha caratteri ben precise:
Corpo relativamente slanciato, muso ottusamente appuntito; distanza tra le narici maggiore di quella tra le orbite; gli arti posteriori, distesi in avanti lungo il tronco, raggiungono, o superano, con l'articolazione tibio-tarsica la punta del muso. Macchia temporale scura non sempre ben evidente, delimitata inferiormente da una stria chiara che dall'angolo della bocca giunge fin sotto l'occhio. Colorazione dorsale molto variabile, dal bruno al giallastro, al grigio, al rossastro, spesso con macchie scure e chiare; parti ventrali bianco giallastre o rosate, gola scura con una banda mediana pi˙ chiara. I maschi hanno arti anteriori pi˙ robusti e provvisti di callositß sul lato interno del primo dito. Lunghezza massima 6 cm. La larva Ú simile a quella di Rana temporaria, di colore grigio con fitta punteggiatura nera.